La pasta fresca entra in sala: l’azdora Graziella Casadei

E’  sorridente, simpatica, raggiante; e poi, con un nome così (Graziella Casadei ndr) non poteva che essere la persona giusta per noi!

Parliamo della “sfoglina” Graziella, che allieterà il nostro palato facendo la pasta fresca per noi dell’Hotel Corallo e per i nostri ospiti.

In romagnolo possiamo chiamarla “azdòra” che il sito “Miti di Romagna” definisce come “una vera colonna portante della famiglia, infatti in italiano Azdora significa: reggitrice, massaia, colei che presiede al governo della casa”.

Il  governo della casa è sicuramente importante, certo, ma ai nostri palati è più caro l’uso instancabile e fruttuoso del matterello, col quale ella riesce a dare forme meravigliose  a farina e uova, producendo gioielli di gusto come ravioli, tagliolini, strozzapreti, cappelletti e tutto ciò che la tradizione ci insegna.

La sfoglina Graziella in sala all’Hotel Corallo

Graziella sarà presente nella cucina dell’Hotel Corallo due o tre vuole a settimana, e collaborerà col nostro chef Giuliano Auletta producendo pasta fresca per i suoi menù. Inoltre, proprio per rimarcare la nostra voglia di comunicare la tradizione romagnola ai nostri ospiti, una volta a settimana sarà in sala. Farà la “spoglia” (la pasta fresca) davanti i clienti e risponderà alle loro domande e curiosità!

Chi è la sfoglina Graziella

Graziella ha 52 anni e un visino da bimba; tre figli, di Coriano. Le abbiamo rivolto qualche domanda:

  • Come ti sei trovata con le mani in “pasta” la prima volta?

Mi sono trovata benissimo! Avevo 12 anni, ed era una tradizione di famiglia, per la famiglia, nel senso che non era un lavoro, ma una cosa da fare tutti insieme, per tutti noi. Anche ora  lavoro su commissione ma per amici e conoscenti. Principalmente per passione, secondo le mie esigenze e i miei tempi.

  • Qual’è la pasta che preferisci fare (e mangiare)?

Non ho preferenza, mi piace tutto! Ravioli, cappelletti, strozzapreti, gnocchi, lasagne, tagliolini, passatelli….insomma tutta la pasta classica romagnola!

  • A quale piatto pensi di aver dato un tocco di originalità?

Forse ai miei tortelli ai formaggi.

  • I tuoi figli gradiscono le tue creazioni?

Gradiscono, mangiano ma sono anche assaggiatori impegnati, obiettivi e critici. Diciamo che mi aiutano nel mio lavoro!

All’Hotel Corallo la preziosa  tradizione romagnola è viva! Venite a vederla di persona!