L’orto diventa dolce: un dessert vegetale tutto da gustare

orto diventa dolce

Buongiorno e bentornati sul blog dell’Hotel Corallo Rimini.

 

Avete già avuto modo di vedere la nostra ultima diretta su Facebook?

Da qualche mese ci piace condividere con voi alcuni approfondimenti relativi al nostro entroterra, alle novità che ci circondano e anche alla nostra cucina.

 

L’orto diventa dolce: un dessert vegetale tutto da gustare!

 

Lo Chef Giuliano Auletta ha preparato in diretta un dessert a base di cereali di quinoa e ortaggi sempre provenienti dall’orto a km zero dell’Hotel Corallo Rimini.

La nutrizionista Valentina Gentile ha accompagnato lo chef raccontando curiosità e dando consigli riguardo valori nutrizionali dei singoli prodotti utilizzati.

Il dessert di questa volta è una creazione molto particolare ottenuta unendo ortaggi dolci come carote, piselli, zucchine e rape al cioccolato.

Lo chef ha accostato questo mix ad una mousse di cioccolato di stracchino e li ha amalgamati poi con ribes e lamponi che conferiscono una nota acida del piatto.

Passiamo ora a qualche accorgimento sulla lavorazione e sulle varie cotture che lo chef ha destinato ad ogni singolo ingrediente.

 

 

Come vengono trattate le diverse verdure per creare un piatto dolce?

Auletta racconta che il segreto per una buona riuscita del piatto è sbollentare le verdure in uno sciroppo di acero, miele o zucchero di cocco insieme alla quinoa.

Così facendo verranno preservati i  colori e la lucentezza degli ortaggi, note fondamentali per la buona riuscita estetica di un piatto.

Scopriamo ora tutti i passaggi per creare questo dolce vegetale!

orto diventa dolce

Orto diventa dolce

Come prima cosa lo chef ha cotto la quinoa in acqua e miele e alla fine ha aggiunto le verdure, effettuando una cottura passiva, conferendo così più colore ai singoli ingredienti e al piatto finale.

La quinoa, essendo un cereale amaro, viene sciacquata più volte sotto l’acqua corrente, eliminando l’amarognolo. In realtà, come specifica la nutrizionista, è un pseudocereale, una proteina completa a tutti gli effetti poiché contiene tutte le fibre e carboidrati necessari di un pasto.

Un consiglio tecnico dello chef: la tartelletta di quinoa e verdure è molto delicata, perciò è importante prestare attenzione durante l’impiattamento.

Il cioccolato viene amalgamato con lo stracchino, un formaggio molto ricco di fermenti lattici vivi, utile per regolarizzare la flora batterica. Il cioccolato si sposa benissimo anche con tutte le verdure scelte, dalle rape alla quinoa, contribuendo a conferire al palato una nota molto dolce e, aggiunto anche in pezzi solidi, va a donare un contrasto alla parte più morbida del dolce.

La nutrizionista Valentina Gentile spiega come il cioccolato rilascia alcune sostanze come teobromina e metilxantina, che hanno effetti stimolanti e agiscono sui centri umorali del cervello, generando così una sensazione di buonumore.

Se vi sorgono domande o dubbi riguardo alla preparazione di questo dolce non esitate a scriverci.

Il nostro chef Giuliano Auletta e la nutrizionista Valentina Gentile saranno ben felici di rispondervi.

vi aspettiamo numerosi alla prossima diretta.