Ciambella romagnola: ottimo dessert di Pasqua!

ciambella romagnola

Cari amici, in attesa di rivedervi tutti e di riabbracciarvi (speriamo prestissimo), continuiamo a parlare di tradizione culinaria del territorio, in particolare oggi della ciambella romagnola.

Attingiamo ad una delle ricette più amate e che unisce le varie micro-regioni di questa terra. Da Ferrara, Ravenna fino a Cattolica, quando si parla di ciambella romagnola, si pensa alla musica, al vino, alle occasioni conviviali che tanto contraddistinguono questa allegra lingua di terra che abitiamo.

In effetti, il modo migliore che si conosca per gustare la ciambella romagnola è intingerla in un buon Sangiovese DOC. Ciambella e vino hanno lo stesso gusto di “ballare, stare insieme e festeggiare” in Romagna. È proprio per questo che vogliamo farvi gli auguri di questa Pasqua con questo dolce tradizionale. Una festa un po’ fuori dagli schemi, per augurare a tutti voi di poter passare più tempo possibile, quando si potrà, con i vostri cari.

Ecco gli ingredienti e il procedimento per farla a casa vostra.

Ingredienti per realizzare a casa vostra la ciambella romagnola:

120 g di zucchero

2 uova

100 g burro fuso

1 pizzico di sale

285 g di farina

mezza bustina di lievito per dolci

scorza di limone non trattato

granella di zucchero o zuccherini colorati per guarnire.

Procedimento:

Incorporate uova e zucchero cercando di realizzare un spuma compatta. Unite il burro sciolto raffreddato (non deve essere caldo). In un’altra ciotola setacciate la farina, unite il pizzico di sale, li lievito anch’esso setacciato. Unite i due composti e, una volta amalgamati lavorate il panetto di impasto sulla spianatoia, fino a dare la giusta forma. Decorate con zuccherini o granella e infornate a 170° modalità “ventilato” per quaranta minuti. Girate la teglia a metà cottura.

Ecco come portare un po’ di Romagna a casa vostra! Un dolce storico che è anche un simbolo di festa, augurandoci di poterci abbracciare presto con la consapevolezza, costante nel tempo, di quanto sia importante.

Buona Pasqua a tutti voi!