Museo Fellini nel centro storico di Rimini

Museo-Fellini-nel-centro-storico-di-Rimini1

Sono tre gli spazi dedicati al Museo Fellini, inaugurato il 19 agosto 2021, Castel Sismondo, Piazza Malatesta e Palazzo del Fulgor.

Un tipo di esposizione diffusa che vede protagonisti i luoghi iconici della città:

  • Castel Sismondo, ideato e costruito da Sigismondo Pandolfo Malatesta da cui prende il nome, è palazzo e fortezza insieme, e originariamente rappresentava la parte centrale di una più grande rocca  difesa da una cinta di mura;
  • Piazza Malatesta, che prende il nome e circonda il Castel Sismondo, ha visto una totale opera di riqualificazione compresa di ampio spazio verde, aree pedonali, ed un recentissimo specchio d’acqua che ricorda le ambientazioni di castelli e piazze storiche di molte città internazionali;
  • Palazzo Valloni, che dal 1920 è dimora del Cinema Fulgor, recentemente ristrutturato e riaperto nel 2018, si trova nel centralissimo Corso d’Augusto.

Questi punti chiave del riminese sono anche i luoghi che Fellini frequentava e ricordava spesso nei suoi lavori, come ad esempio il cinema Fulgor evocato nei film Amarcord e Roma.

Federico Fellini

Nato a Rimini nel 1920, Federico Fellini dimostra sin dall’adolescenza l’interesse per il cinema ed il talento come fumettista.

Considerato uno dei maggiori registi Italiani della storia del cinema, partì alla volta di Roma già nel 1939 ma continuò a mantenere un legame nostalgico nei confronti della sua città natale dalla quale non se ne andò mai completamente.

Museo Fellini nel centro storico di Rimini2

Federico Fellini

Tra i suoi più celebri film ricordiamo La Dolce Vita, La Strada, Amarcord e 8½ grazie ai quali vinse numerosi premi Oscar.

Regista, sceneggiatore, fumettista, attore e scrittore, Fellini è stato un autore geniale e fondamentale nel panorama artistico italiano.

Simbolo di fantasia, leggerezza e umorismo, ha indubbiamente portato sul grande schermo un tipo di rappresentazione atipica della narrativa cinematografica.

Il sogno, la frammentazione dei ricordi nella memoria e l’immaginazione rappresentano le caratteristiche principali di tutta la sua opera, che viene perfettamente rappresentata nel percorso di questa mostra a lui dedicata.

In mostra al Museo Fellini

Non una serie di teche e di memorabilità, ma un percorso attraverso la storia del cinema italiano del novecento e attraverso l’autobiografia del genio di Fellini.

spiega il sindaco di Rimini Andrea Gnassi in occasione dell’evento di inaugurazione.

Ed in effetti si tratta proprio di una mostra fatta per sognare ad occhi aperti, attraverso filmati, interviste, incantevoli costumi ed oggetti di scena.

Dalle scene più celebri dei suoi film alle interviste, dai costumi della sfilata del film Roma al memorabile Libro dei sogni nel quale Fellini, come in un diario, ha appuntato per trent’anni i suoi sogni descrivendoli con parole e vignette colorate decisamente suggestive.

Tre piani di allestimento per questo Fellini Museum che ha come ambasciatrice una rinoceronte d’orata, alta due metri e mezzo e lunga più di quattro, arrivata in barca fino a Venezia durante la mostra del cinema per partecipare alla storica regata.

La raffigurazione artistica richiama il film del 1983 E la nave va ed è diventata una vera e propria icona della parte esterna al Castello, attirando residenti e turisti.

Particolare certo, e molto discussa, esattamente come i film del grande regista unico e irripetibile.

Museo-Fellini-nel-centro-storico-di-Rimini3

Costumi della sfilata ecclesiastica – Film Roma

 

Vuoi conoscere altri luoghi interessanti della città di Rimini? Scopri tutto ciò che puoi visitare: