Teff: perchè fa bene?

teff perche fa bene

Teff: un seme africano dalle mille proprietà

Cari amici, il nostro blog vi aspetta sempre a braccia aperte per raccontarvi  notizie interessanti provenienti dal nostro mondo dell’ospitalità. Oggi affrontiamo un argomento completamente “senza glutine“. Raccontiamo qualcosa riguardo al teff e alle sue proprietà.

Ci teniamo sempre a notificare l’attività di ricerca sulle materie prime naturalmente senza glutine in cui lo chef Giuliano Auletta e tutto il nostro staff si impegnano ogni giorno. Cerchiamo di lavorare attraverso la scelta di materiali a basso indice glicemico. Oppure proviamo a cucinare con accorgimenti specifici come l’aggiunta di farina di legumi e fibre alle nostre preparazioni.

La nostra è una missione: coniugare gusto e salute, senza perdere il piacere di sperimentare e scoprire soluzioni che fanno bene e che sono buone.

Innanzitutto: cos’è il teff?

Il teff è essenzialmente un cereale senza glutine  dalle dimensioni quasi microscopiche: il suo chicco misura meno di un millimetro.  Ha origini africane, principalmente proviene dall’ Etiopia e dall’ Eritrea. Presenta due sfumature di colore, rosso e bianco, ma il sapore è più o meno lo stesso. Forse un tantino più accentuato nelle varietà più scure.

È un cereale antico, non ibridizzato, quindi presenta tutte quelle proprietà che i grani tramandati a oggi hanno perso nel processo di modificazione genetica. Essa molto spesso viene applicata a vantaggio della resa e a svantaggio delle caratteristiche organolettiche.

Teff, le proprietà: perchè fa bene? Scopriamolo insieme

Il teff si può consumare sia macinato a farina (pane, pasta, piadina, o il pane tipico spugnoso etiope injera) o cotto secondo la metodologia di preparazione del cous cous. Il rapporto è di uno a mezzo: una tazza d’acqua, mezza di teff. Dopo sette minuti di cottura va tenuto coperto per altri cinque minuti, sgrantao e poi aggiunto a insalate, verdure, stufati.

Tra le numerose proprietà nutrizionali, ricordiamo:

  • indice glicemico basso;
  • ricco di sali minerali e vitamine;
  • pochissimi grassi;
  • facilmente digeribile;
  • ricco di proteine.

Ciò che però vogliamo sottolineare in maniera più evidente, sono le proprietà benefiche che questo cereale apporta all’intestino, soprattuto al colon. Il teff contiene aminoacidi che non vengono trasformati in zucchero, ma fermentano prevenendo appunto le infiammazioni.

Che dire, se non che continueremo a lavorar e su questa strada fatta di scoperte importanti che amiamo condividere con voi.

Seguiteci sempre per informazioni utili e che riguardano il mondo senza glutine!

A tal proposito vi proponiamo l’offerta legata al Gluten Free Expo a Novembre: scegliete l’hotel Corallo Rimini!

Una garanzia di gusto e benessere per i nostri amici celiaci e non!