Notturno d’arte a Rimini

notturno d'arte rimini hotel corallo rimini

Notturno d’arte a Rimini: dall’Arco di Augusto al Fulgor di Fellini.

Ha preso il via lo scorso 14 giugno la programmazione estiva di Notturno d’arte, storica kermesse culturale di Discover Rimini che fino al 13 settembre accompagnerà cittadini e turisti appassionati d’arte alla scoperta dei più importanti tesori culturali e artistici della città di Rimini.
Cuore pulsante dell’iniziativa sono le visite guidate notturne a cadenza settimanale (ogni giovedì sera, con partenza dall’Arco d’Augusto alle 21.30), che quest’anno si arricchiscono di un’importante novità.
Al termine della passeggiata guidata, i visitatori avranno l’occasione di ammirare all’interno del Cinema Fulgor, recentemente ristrutturato e riaperto al pubblico, la magnifica sala decorata dallo scenografo premio Oscar Dante Ferretti in omaggio al riminese più famoso al mondo, Federico Fellini.
Tra luci soffuse e cieli stellati, le suggestive passeggiate di Notturno d’arte vi permetteranno di ammirare gli scorci più belli del centro storico, gli edifici simbolo, i tesori nascosti, gli angoli inesplorati della città, quelli che ancora custodiscono gelosamente antiche leggende e segreti tramandati di generazione in generazione.
Attraverso la narrazione esperta di Michela Cesarini, guida e storica d’arte, potrete ripercorrere venti secoli di storia, dal periodo romano ai giorni nostri, ammirando l’imponente Arco di Augusto e il Tempio Malatestiano, il Ponte di Tiberio e la Vecchia Pescheria, fino ad arrivare al mitico Teatro Galli, dove andò in scena all’inaugurazione la prima dell’Aroldo di Giuseppe Verdi, personalmente diretta dal Maestro, ma anche la Francesca da Rimini di Riccardo Zandonai o la Madama Butterfly di Giacomo Puccini, solo per ricordare le opere più celebri.
Oltre agli appuntamenti settimanali serali di Notturno d’arte, la manifestazione riminese prevede anche quest’anno diversi percorsi di approfondimento.
Molto suggestiva è la visita guidata “L’alba racconta”, passeggiata in spiaggia che, come suggerisce il nome, inizia proprio al sorgere del sole.
In programma il prossimo 28 agosto, la visita ripercorrerà l’identità e la storia marittima di Rimini, dai primi stabilimenti balneari di metà Ottocento ai giorni nostri, partendo dal Porto e proseguendo a piedi nudi sulla spiaggia fino a raggiungere piazzale Fellini.
Protagonista di un altro imperdibile appuntamento artistico dell’estate riminese è invece la pittura di Piero della Francesca.
Partendo dal Tempio Malatestiano, luogo in cui è conservato il celebre affresco del 1451 raffigurante Sigismondo Pandolfo Malatesta, la visita guidata “Piero e Sigismondo nella Rimini del Rinascimento”, in programma domenica 2 settembre, toccherà gli altri luoghi simbolo del maestro rinascimentale, dal Duomo al Castel Sismondo, fino alla sezione malatestiana del Museo della Città.