La notte delle streghe a San Giovanni in Marignano: magia e tradizione

E’ uno degli eventi più magici dell’estate: La notte delle Streghe a San Giovanni in Marignano esalta la magia della Romagna

Arte di strada, performance suggestive, angoli gastronomici tipici e stand che vendono filtri e pozioni. Ecco la rassegna di quattro giorni che colora San Giovanni in Marignano, a 15 km da Rimini di magia e mistero!

La leggenda

Una delle streghe più famose legate alla tradizione di San Giovanni,  Erodiade, colei che aveva incitato la figlia Salomè a chiedere, per ricompensa della sua danza, la testa del Battista. Nella leggenda antica però Erodiade e Salomè sono confuse tra loro. In realtà il mito racconta che Salomè, una volta avuta la sua macabra remunerazione, si sia resa conto dell’enormità del suo gesto. Quando le recapitarono il piatto con la testa del Battista cadde in ginocchio e ricoprì quel cranio di baci e lacrime di pentimento. Dalla bocca del Santo uscirono non parole di perdono ma un veleno terribile che spinse la donna nell’aria dove venne condannata ad un eterno vagare.

E’ da qui che parte la convinzione medievale che durante questa notte le streghe vagassero nei cieli per catturare le anime. Divertiamoci a leggere come, nella tradizione, ci si proteggeva dalle streghe:

− I più prudenti possono infilare sotto gli abiti qualche erba di San Giovanni, dall’iperico alla lavanda, all’artemisia, allo spicchio d’aglio da raccogliersi prima dell’alba per tenere le streghe il più lontano possibile.

− Per chi vuole fare sonni tranquilli lontano dalle streghe, è sufficiente mettere davanti alle porte delle case delle scope di saggina: in questo modo si costringe la strega a contare tutti i fili di saggina, facendola fuggire, sorpresa dalla luce del giorno, prima che riesca a terminare la conta.

− Per i più temerari … è sufficiente mettersi ai crocicchi delle strade con una forca di fico sotto il mento e un catino d’acqua sotto i piedi per vedere le streghe passare a mezzanotte schiamazzando e urlando.

La manifestazione

“La Notte delle Streghe” alzerà il sipario il 19 giugno fino al 23 giugno . Quest’anno le cinque notti magiche marignanesi saranno ispirate allo specchio. Specchio che immediatamente ci rinvia alla celebre fiaba dei fratelli Grimm: Biancaneve.

Saranno cinque giorni di spettacoli di artisti italiani e stranieri, anteprime, eventi, spettacoli di strada, maghi, giocolieri, mimi, musicisti, animatori, mangiafuoco…

La manifestazione si conclude  con il tradizionale ed evocativo “Rogo della Strega” nell’Alveo Ventena che si svolgerà alla mezzanotte del 23 giugno.