“Avanti”, mostra fotografica per Loving Gaze

avanti loving gaze

Cari amici, oggi siamo così felici di segnalarvi una mostra fotografica importante per la nostra città, sotto molti punti di vista.

Presso Clinica Merli, dal 12 dicembre in viale Settembrini n. 17, è esposta una personale fotografica di Giorgio Salvatori, riccionese DOC classe 1963 che ha fatto della sua passione, la fotografia, una professione. Con coraggio e con determinazione, nel 2004 sceglie di seguire il cuore e di specializzarsi in fotogiornalismo. Lavora con nomi importanti come Alex Majoli, Antony Kratocvil, Sarah Harbut, Amy Arbus, Stanley Green, Francesco Cito.

Dal 2007 è il fotografo ufficiale della regione Emilia Romagna, e Rimini lo sceglie per un’iniziativa che ha un grande cuore e che siamo molto felici di approfondire.

“Avanti”, mostra fotografica di Giorgio Salvatori

La mostra è stata organizzata per una ricorrenza speciale: i dieci anni dall’inaugurazione della Clinica Merli. Il soggetto della mostra è il quartiere di San Giuliano, quello più autentico e antico di Rimini. Ma, visitando da subito l’esposizione, noterete come sia la “porta” il tema principale. Gli ingressi ritratti sono tutti quelli di antiche case di pescatori e si tratta della vera essenza della nostra città. Poteva non piacerci il tema? 😉

Ma andiamo per ordine, e specifichiamo ulteriormente perché segnaliamo anche l’evento collegato alla mostra.

L’evento: il 19 gennaio “Avanti” per Loving Gaze

avanti loving gaze

Il 19 gennaio, alle ore 18:30, presso Clinica Merli, verrà presentata Loving Gaze.

Loving Gaze è un’organizzazione indipendente senza fini di lucro, con 30 anni di esperienza in Nigeria.
Si occupa delle  comunità svantaggiate a Lagos e nello Stato di Taraba. Si occupa di attività educative, assistenza sanitaria di base, formazione professionale e istruzione femminile.
È gestita da un team multiculturale di 150 professionisti nigeriani, espatriati italiani e volontari internazionali.

Il 90% delle risorse finanziarie proviene da donatori privati e l’85% è investito direttamente sullo sviluppo di progetti e sugli stipendi del personale locale.

Nello staff anche due riminesi: Alda Gemmani e Barbara Pepoli. La mostra fotografica si traduce quindi in un gesto d’amore. L’entrata sarà ad offerta libera e verrà devoluta a Loving Gaze.

Ma le sorprese non sono finite! Alla fine della visita, che per l’occasione sarà guidata, sarà possibile degustare prodotti autentici del nostro territorio, grazie alla presenza di aziende che conosciamo bene! 😉

Una di loro è l’azienda agricola Frontali,  di cui abbiamo già parlato!

Quando le cose belle (la mostra) e buone (l’olio Frontali tra le altre eccellenze), fanno bene (Loving Gaze), a noi non possono che appassionare!