Villa Torlonia a San Mauro Pascoli: la nostra escursione del ponte del 1 Maggio!

villa torlonia san mauro pascoli

Cari amici dell’hotel Corallo Rimini,

siamo felici oggi di raccontarvi qualcosa in più sull’escursione organizzata per il 30 aprile. Essa è inclusa nell’offerta per il ponte del Primo Maggio dedicata all’Entroterra. Più di ogni altra uscita che abbiamo organizzato vi farà sentire il “cuore” della Romagna!

Forse qualcuno di voi lo sa già: esiste un luogo, nel nostro interno, che si chiamava San Mauro di Romagna. In onore di uno dei poeti più importanti della nostra storia letteraria, che qui ha i suoi nativi,  nel 1932 assume il nome di San Mauro Pascoli.

Rivivremo insieme i luoghi della poesia e dell’infanzia di Giovanni Pascoli.

Ci vogliamo soffermare su Villa Torlonia, dove il padre del poeta faceva il fattore.

Degno di nota, pur essendo un episodio molto triste, quello della “Cavallina storna“. È infatti proprio mentre la famiglia del famoso poeta viveva a Villa Torlonia, nella periferia di San Mauro Pascoli, che il giovane Giovanni, il giorno 10 agosto 1867, vede tornare la cavalla grigia, con il padre senza vita, ucciso da ignoti.  Vedremo la casa natale, il Rio Salto, i pioppi cantati da Giovanni, la chiesetta della Madonna dell’Acqua.

 

La cavallina storna

Nella Torre il silenzio era già alto.
Sussurravano i pioppi del Rio Salto.

I cavalli normanni alle lor poste
frangean la biada con rumor di croste.

Là in fondo la cavalla era, selvaggia,
nata tra i pini su la salsa spiaggia;

che nelle froge avea del mar gli spruzzi
ancora, e gli urli negli orecchi aguzzi.

Con su la greppia un gomito, da essa
era mia madre; e le dicea sommessa:

“O cavallina, cavallina storna,
che portavi colui che non ritorna;

tu capivi il suo cenno ed il suo detto!
Egli ha lasciato un figlio giovinetto;

il primo d’otto tra miei figli e figlie;
e la sua mano non toccò mai briglie.

Giovanni Pascoli

 

Villa Torlonia a San Mauro Pascoli è una tipica villa romagnola

Villa Torlonia è splendida da vedere! È un bellissimo stabile dove ancora oggi sono organizzati eventi culturali, feste e ricevimenti.

Solo nel 1974, però, la villa è stata dichiarata di  forte interesse storico. L’architettura e la conformazione dell’edificio, infatti, corrisponde ad una tipica  villa romagnola, risalente al 1600 circa.
Il gruppo di edifici di Villa Torlonia è composto dal nucleo principale, quello con la famosa torre, e due costruzioni minori laterali. In una ci abitava la famiglia Pascoli; l’altra, sul lato opposto, è una chiesetta ottocentesca, rimasta intatta, dove ancora si celebrano Messe. Si tratta della chiesetta della Madonna dell’Acqua,  che visiteremo durante l’escursione del 30 aprile. Dietro si trovano scuderie e stalle, dove la madre di Giovanni Pascoli cercava conforto dalla cavallina grigia tanto famosa.

Non vediamo l’ora di coinvolgervi in questa esperienza. E, non vi preoccupate: lo stesso giorno faremo visita anche a Savignano, che ospita la casa di Secondo Casadei, l’autore di “Romagna Mia”. Canteremo a squarciagola e ci divertiremo tantissimo insieme! 😉

Chiedeteci tutte le informazioni: info@hotelcorallorimini.com