Epifania 2020 a Gradara!

epifania 2020 a gradara

Cari amici dell’hotel Corallo Rimini, come state passando le feste? Noi siamo sempre alla ricerca di modi per stupirvi e coccolarvi e oggi vi raccontiamo qualcosa in più sull’escursione della nostra Epifania!

Domenica 5 gennaio, infatti,  raggiungerete un posto magico a cavallo tra Marche e Romagna, dove troneggiano le mura merlate del castello di Gradara.

Un borgo fantastico, una vera meraviglia medievale, conservata benissimo, che ha visto nascere l’amore tra Paolo e Francesca, i famosi amanti danteschi. Sì, è proprio qui che sorge il castello dove i due sfortunati giovani si incontrarono e dove morirono.

Ricordiamo che i due  innamorati non hanno affascinato solo il sommo poeta di Firenze. Ne parla Petrarca, Pascoli, Foscolo, Boccaccio…insomma si tratta di una storia vera senza tempo e sarà emozionante visitare, all’interno della Rocca Malatestiana, le stanze che li videro in carne ed ossa.

La visita guidata nel castello per l’ Epifania 2020!

La visita guidata nel castello, che è compresa nel pacchetto,  è condotta da guide esperte che, tra ambientazioni originali d’epoca e racconti suggestivi riescono a far rivivere i tempi delle signorie malatestiane in perenne lotta con i vicini Montefeltro. Era proprio un discendente malatestiano il promesso sposo della ravennate Francesca da Polenta: il famoso Giangiotto (Giovanni Malatesta) soprannominato “lo zoppo”. Francesca, bella d’animo e d’aspetto, fu portata all’altare con l’inganno, viste le caratteristiche fisiche e caratteriali non proprio gradevoli di Giangiotto. Le presentarono come futuro marito il bellissimo, Paolo, fratello dello zoppo, e lei accettò, sponsandolo nel 1275. Scoprì suo marito vero il giorno stesso delle nozze, e sprofondò in una grande tristezza.

Paolo aveva terreni intorno al castello, e le fece molto spesso visita. Fu durante un pomeriggio passato insieme, leggendo le avventure di Lancillotto e Ginevra, che “amor li strinse” e che si baciarono, scatenando le ire di Giagiotto che li stava spiando. Li uccise entrambi e Dante li immortalò nel famosissimo canto V dell’Inferno.

Durante la visita guidata potrete vedere i luoghi che accolsero questa storia, ma anche tanto altro: la sala delle torture, la cappella Gentilizia con l’opera di Andrea della Robbia, la camera di Francesca, la sala della Passione.

Insomma un vero salto nella storia! Non vediamo l’ora che i nostri Ospiti possano vivere questa esperienza ricca di fascino. Il nostro entroterra offre grandi emozioni e, come sapete non vediamo l’ora di comunicare questa meravigliosa bellezza che ci circonda.

OFFERTA PER EPIFANIA 2020