Cagnina di Romagna: l’oro nero dei nostri colli

Cari amici, a volte pensiamo a quante cose ancora dobbiamo assolutamente raccontare del nostro territorio.  Più ci pensiamo e più ci  vengono in mente una marea di tesori da trasformare in storie, e uno di questi è sicuramente la Cagnina di Romagna.

La Cagnina è un vino ultra romagnolo

cagnina di rimini

Cartina da Consorzio di Vini di Romagna

Guardate la cartina: il vitigno da Cagnina è praticamente coltivato nell’entroterra di tutta la Romagna. Coinvolge ben sedici comuni nella provincia di Forlì Cesena e cinque nella provincia di Ravenna. Si tratta di un vino al quale ogni romagnolo è molto affezionato. La versione DOC deve avere, come composizione, un minimo di 85% di vitigno Terrano. Vediamo nel dettaglio tutte le caratteristiche di una Cagnina degna del suo nome.

Cagnina di Romagna: che vino è?

Il vitigno è il Terrano appunto, appartenente alla famiglia dei Refoschi, tipico del Nord Est, Italia continentale. Il nome sembra derivare dalla parola tedesca “teer” che significa catrame. Il suo colore, infatti, è bello intenso: un rosso rubino con punte di colore violacee.

Si pensa che siano stati i Bizantini a portarlo in Romagna dalla Dalmazia, e in questa terra ha sviluppato caratteristiche proprie molto diverse da quello del Friuli, ad esempio.

Anche se il colore è scuro e intenso, il suo sapore si distingue per caratteristiche completamente diverse: risulta dolce al palato e poco tannico, fresco e facilmente bevibile. Infatti il tempo di maturazione è poco, la Cagnina è un vino che si beve molto giovane e in autunno.

Molti avvertono, soprattutto in annate ben riuscite come la 2018,  profumo di piccoli frutti a bacca nera, come mirtilli o le ancora più aromatiche more.

cagnina di romagna

Il vino Cagnina tra curiosità e abbinamenti

Perché si chiama Cagnina, nonostante il vitigno sia il Terrano? Tra le credenze popolari qualcuno riporta il fatto che questo vino sia leggermente aspro, e che “mordicchi” il palato, come fosse un piccolo cane.

In Romagna è il vino giovane per eccellenza che accompagna la tanto amata ciambella romagnola, magari consumata da tutta la famiglia la sera dopo cena. Perfetta per assaporare la più calda atmosfera famigliare davanti ad un camino scoppiettante!

Anche caldarroste e biscotti secchi sono perfetti per gustare questo vino brioso, giovane e gustosissimo come la nostra Romagna.

Scoprite nella nostra bottega e nella nostra cantina i migliori vini di Romagna: da noi solo il meglio della terra che viviamo e che amiamo all follia!