Balconi Fioriti a Santarcangelo di Romagna

Buongiorno e buon giovedì!

Qui a Rimini si susseguono giornate di sole bellissime che fanno pensare che l’inizio della stagione estiva sia veramente vicinissima.

In attesa che le nostre spiagge si riempiano di ombrelloni e lettini vorrei proporre a tutti i nostri ospiti e a voi che leggete il nostro blog un evento imperdibile che si terrà a Santarcangelo di Romagna da giovedì 12 alla domenica 15 maggio: Balconi Fioriti.

Vedrete Santarcangelo nel suo splendore arricchita da balconi fioriti, spazi allestiti da vivaisti con fiori e piante e piazze cosparse di verde e colori.

Come vi dicevo tutto inizia giovedì sera con un percorso guidato attraverso l’orto del Monastero di Clausura di Santa Caterina e Barbara aperto al pubblico solo per questa occasione. Potrete ripercorrere gli antichi riti di preghiera delle monache di clausura e assaporare odori e profumi del loro orto curato in modo ineccepibile.

Per i più golosi non mancheranno di certo eventi enogastronomici!

In particolare Venerdì 13 maggio potrete partecipare alla presentazione del libro di Giancarlo Zoffoli dedicato alla raccolta dei funghi porcini. Vi svelerà qualche trucco su come prevedere l’uscita dei funghi porcini con una decina di giorni di anticipo.

Per tutta la durata di Balconi Fioriti avrete la possibilità degustare vini e oli selezionati del nostro territorio in esposizione nei locali e per le vie del borgo, accompagnati dalle Note Jazz, Soul e Bossanova.

Interessante anche l’evento dedicato alla tessitura poetica e musicale sui testi di Rainer Maria Rilke, Erri De Luca, Czestaw Milosz, Emily Dickinson che illustrerà l’Arcangelo Gabriele raccontato da Maria in un dialogo intimo e confidenziale con la madre Anna. “Il ricordo si intreccia ai sentimenti e alle emozioni di un incontro che profuma di sacro, ma anche di cannella e di pane appena sfornato. In mezzo a questo dialogo molto terreno e attuale fra madre e figlia, affiorano le voci di grandi poeti che ci lasciano intravedere Gabriele: un angelo potente, messaggero di luce e di speranza.”

Sarà possibile partecipare anche a laboratori didattici per bambini e per adulti toccando con mano le numerose tipologie di piante esposte sia sui balconi dei singoli cittadini che dai professionisti del settore.

Anche le grotte comunali saranno aperte al pubblico e verranno addobbate per l’occasione con vasi di piante ornamentali cresciute in assenza di luce, pratica utilizzata anticamente negli ipogei del convento che si trova in Piazza delle Monache.

In poche parole un’occasione unica per scoprire una Santarcangelo diversa e, perché no, anche un po’ misteriosa.

Vi aspettiamo!