Il simbolo della Farfalla: la poesia di Tonino Guerra e illuminazioni a Rimini

Il simbolo della Farfalla: La poesia di Tonino Guerra e illuminazioni a Rimini

Buongiorno e ben tornati sul Blog dell’Hotel Corallo Rimini. 

Rimini quest’anno brilla di luce propria: avete visto quanto sono belle le decorazioni natalizie in piazza Cavour?

La tematica che si cela dietro agli addobbi di quest’anno è un omaggio alla speranza, alla libertà, al sogno e alle poesie di Tonino Guerra, poeta e sceneggiatore nato nel 1920 a Santarcangelo di Romagna.

Ne avete mai sentito parlare? Nelle prossime righe vi racconteremo qualche curiosità in più su questo importantissimo poeta.

Il simbolo della Farfalla: La poesia di Tonino Guerra e illuminazioni a Rimini

Illuminazioni piazza Cavour Rimini

Chi era Tonino Guerra: storia e curiosità

Tonino Guerra nasce il 16 marzo 1920 a Santarcangelo di Romagna, un piccolo comune vicino Rimini.

Antonio, conosciuto come Tonino Guerra, è stato un poeta, scrittore e sceneggiatore italiano.

Nel 1944, durante la seconda guerra mondiale, viene deportato in Germania e rinchiuso in un campo di internamento a Troisdorf.

Subito dopo la liberazione non si scoraggia e si laurea in pedagogia presso l’università di Urbino con una tesi in poesia dialettale: è proprio da qui che nasce il suo cammino poetico.

Tonino Guerra ha collaborato con alcuni fra i più importanti registi italiani del tempo come Federico Fellini, Michelangelo Antonioni e molti altri.

Il simbolo della Farfalla: La poesia di Tonino Guerra e illuminazioni a Rimini

Disegno Farfalla Tonino Guerra

Disegno Farfalla Tonino Guerra

Come vi abbiamo raccontato qualche riga fa, Tonino Guerra è stato prigioniero dei nazisti e durante il suo periodo di prigionia, scriveva tantissime poesie in dialetto romagnolo.

I suoi racconti e poesie ricreavano perfettamente l’atmosfera di casa, profumi e ricordi ormai lontani.

La Farfàla
Cuntént própri cuntént

a sò stè una masa ad vólti tla vóita

mó piò di tótt quant ch’i m’a liberè

in Germania

ch’a m sò mèss a guardè una farfàla

sénza la vòia ad magnèla.”

La farfalla

“Contento, proprio contento

sono stato molte volte nella vita

ma più di tutte quando

mi hanno liberato in Germania

che mi sono messo a guardare una farfalla

senza la voglia di mangiarla.”

Le decorazioni presenti in piazza Cavour a Rimini sono davvero fantastiche: hanno preso “il volo” le grandi farfalle luminose, alte 7 metri, creano una bellissima atmosfera.

L’amministrazione comunale, ha affermato che quest’anno “vincerà la bellezza”.

Illuminazione Farfalla Tonino Guerra

Illuminazione Farfalla Tonino Guerra

“E’ un periodo storico molto particolare”, afferma il Sindaco Gnassi, “è una Natale diverso ma è sempre Natale.”

Sono state scelte le farfalle di Tonino Guerra come omaggio al sogno e alla libertà poichè sono esseri fragili ma allo stesso tempo forti a tal punto da superare estinzioni e cataclismi.

Andando avanti verso il Ponte di Tiberio troverete 208 boe luminose galleggianti, segno di speranza che contribuiscono a creare uno scenario davvero cinematografico.

Buone feste, a presto!